Storia

Per il bene dei San Bernardo

Storia e sviluppo

Per il bene dei San Bernardo

Il museo dei San Bernardo «Musée et Chiens du Saint Bernard» è stato fondato nel 2006 dalla Fondazione Bernard e Caroline de Watteville. Grazie a un accordo con la Fondation Barry, sin dallʼinizio i San Bernardo sono stati presenti ogni giorno al museo – dove naturalmente i cuccioli sono sempre stati particolarmente apprezzati. Sulla base di questa collaborazione di lunga data, nel 2014 la Fondazione Bernard e Caroline de Watteville e la Fondation Barry hanno deciso di unire le attività con una fusione. Lo scopo: gestire un centro di cani San Bernardo con il nome di «Barryland» – con attività di allevamento, esposizione, informazione e intrattenimento incentrate sul cane nazionale svizzero. Per rispondere ancora meglio alle esigenze di famiglie e bambini, nel 2016 è stata inaugurata l’area «Barry Family», con giochi e divertimento per grandi e piccini.

La storia dei cani San Bernardo dellʼOspizio è tuttavia ben più lunga:

l’Ospizio sul Gran San Bernardo, a 2’469 m di altitudine, fu fondato già nell’XI secolo per offrire un rifugio a viaggiatori e pellegrini. Già a metà del XVII secolo i monaci si circondavano di grandi bovari a scopo di guardia e di difesa. La presenza di questi cani nell’Ospizio del Gran San Bernardo è attestata da documenti del 1695 e da una nota contenuta nei registri.

Storia del leggendario Barry I

Barry I visse dal 1800 al 1812 presso l’Ospizio e fu sicuramente il più famoso di tutti i cani di salvataggio del passo del Gran San Bernardo : salvò la vita a più di 40 persone. La sua storia è circondata di leggende e ha contribuito molto al buon nome del cane San Bernardo. Per questo motivo nel canile c’è sempre un cane che si chiama Barry. Nel 1812, l’ormai vecchio Barry I venne portato a piedi a Berna da uno dei religiosi. Lì poté godere di ottime cure e morì di vecchiaia due anni dopo. Nel 1815 venne esposto al Museo di Storia Naturale di Berna, dove dal 1923 è visibile il corpo restaurato di Barry I.

La Fondation Barry

La Fondation Barry è proprietaria del più antico allevamento al mondo del cane nazionale svizzero, con l’obiettivo di perpetuare la razza nel proprio luogo d’origine e di preservare la particolare varietà dei cani dell’Ospizio.